Call for paper

«Diacritica», a. V, fasc. 30, 25 dicembre 2019:

Come ha recentemente osservato Italo Pantani in un prezioso contributo sullo stato attuale degli studi quattrocenteschi,

La letteratura italiana del Quattrocento non risulta oggi attrattiva, se non per studi filologici e storico-culturali. La sua immagine fredda e libresca non corrisponde tuttavia alle reali qualità letterarie di tante sue mirabili espressioni, ma è il risultato di una tradizione critica che non ha mai saputo definitivamente reagire ai suoi negativi fondamenti. L’interesse per la letteratura di questa stagione può essere risvegliato solo da un approccio disposto a riconoscere e divulgare i pregi estetici dei suoi testi migliori; ma un tale obiettivo, per essere centrato, richiede anche il sostegno di iniziative editoriali di larga diffusione e ad esso ben funzionali: sul modello (per quanto perfettibile) di preziose e già consistenti collane straniere […].

La rivista «Diacritica», con un numero monografico dedicato alla Lirica del Quattrocento, sia in lingua latina sia in volgare, si pone l’obiettivo, sulla strada segnata da recenti iniziative filologiche come l’Atlante dei Canzonieri in volgare del Quattrocento, di dare nuova vitalità agli studi quattrocenteschi. Saranno, quindi, benvenuti contributi critici e filologici che non puntino l’attenzione esclusivamente sulla sistemazione filologica dei testi, ma che da questo necessario passaggio sappiano trarre elementi in grado di evidenziare i pregi estetici di tale produzione.

Il fascicolo di «Diacritica» del 25 dicembre 2019 sarà, dunque, interamente dedicato alla Lirica del Quattrocento, sia in latino sia in volgare, e sarà curato da Italo Pantani e Matteo Maria Quintiliani.

Coloro che desiderano proporre un contributo devono inviarlo entro il 15 ottobre 2019 all’indirizzo panetta@diacritica.it (e per conoscenza a mariapanetta3@gmail.com), corredato di un abstract in inglese e di un abstract in italiano. I saggi dovranno rispettare le Norme redazionali della rivista, scaricabili dal sito www.diacritica.it.

I saggi approvati usciranno online il 25 dicembre 2019 e saranno, poi, raccolti in un volume monografico diffuso in formato PDF e in modalità open acces, dotato di codice ISBN. Non saranno inviati estratti agli autori.

************************************************************************************

«Diacritica», a. VI, fasc. 31, 25 febbraio 2020:

Il numero sarà dedicato a Benedetto Croce. Coloro che desiderano proporre un contributo devono contattare la redazione (panetta@diacritica.it e, per conoscenza, mariapanetta3@gmail.com) e, in caso di parere positivo, inviarne la versione definitiva entro il 15 gennaio 2020.

Nella stesura dei contributi, si prega di attenersi sempre alle Norme redazionali.

Si ricorda che i saggi pervenuti saranno raccolti in un volume dotato di codice ISBN ed edito da Diacritica Edizioni.

*************************************************************************************

«Diacritica», a. VI, fasc. 33, 25 giugno 2020:

Il numero sarà dedicato ad Andrea Camilleri. Coloro che desiderano proporre un contributo devono contattare la redazione (panetta@diacritica.it e, per conoscenza, mariapanetta3@gmail.com) e, in caso di parere positivo, inviarne la versione definitiva entro il 15 maggio 2019.

Nella stesura dei contributi, si prega di attenersi sempre alle Norme redazionali.

Si ricorda che i saggi pervenuti saranno raccolti in un volume dotato di codice ISBN ed edito da Diacritica Edizioni.