Da “Il club dei simpatici” a “Patriotismo insetticida” Sulla volontà d’autore di Filippo Tommaso Marinetti

Autore di Vincenzo Pernice

Tra il 2008 e il 2009, in concomitanza col centenario del movimento futurista, la piccola casa editrice milanese Excelsior ha dato alle stampe delle riproduzioni anastatiche di tre romanzi fuori catalogo fin dai tempi delle rispettive principes. Si tratta di Cavalcata delle vertigini di Paolo Buzzi, originariamente apparso per i tipi Campitelli nel 1924; de Il club dei simpatici di Filippo Tommaso Marinetti, uscito nel 1931 presso un editore palermitano minore, Hodierna; e infine di Patriotismo insetticida, ancora di Marinetti, edito nel 1939 da Mondadori. Quest’ultima opera, invero, fu riproposta già nel 1960 dall’editore Bianco, non autonomamente, ma all’interno di una raccolta di scritti teatrali curata da Giovanni Calendoli1: scelta quanto mai discutibile, trattandosi non di un testo destinato alle scene, bensì di un romanzo, indubbiamente composto in uno stile particolare e, come vedremo, “teatrale”, ma pur sempre afferente all’ambito dei generi più strettamente narrativi. Continua a leggere Da “Il club dei simpatici” a “Patriotismo insetticida” Sulla volontà d’autore di Filippo Tommaso Marinetti

  1. Cfr. F. T. Marinetti, Teatro, a cura di G. Calendoli, Roma, Bianco, 1960.

(fasc. 3, 25 giugno 2015)